SOLIDARIETA’ AGLI STUDENTI SOSPESI

Senza titolo

Giovedì 17 dicembre alle ore 16.00 nel giardino dell’ISA
PRESIDIO CONTRO LA REPRESSIONE

Aderiamo e rilanciamo il presidio convocato dal Collettivo del Liceo Artistico di Porta Romana in solidarietà con gli studenti colpiti dai provvedimenti repressivi decisi dalla preside. Esiste una soglia che se varcata deve necessariamente far scattare un campanello d’allarme. Qui non si tratta di esser favorevoli o contrari all’occupazione, alla protesta o a determinati metodi di lotta: si tratta di accettare o meno un modello scolastico basato sulla repressione, il controllo e la punizione. Per questo è importante manifestare al fianco degli studenti sospesi e mostrare loro solidarietà, sia all’ISA che all’Alberti. Far vedere a tutti i loro compagni e compagne di scuola che nessuno degli studenti sospesi o denunciati verrà lasciato solo ma che anzi, la solidarietà varca i cancelli dell’istituto scolastico e si allarga sul territorio. A questo presidio speriamo di incontrare molti studenti, professori e genitori, magari anche di coloro che non erano d’accordo con l’occupazione ma che riescono a cogliere la gravità di quanto sta accadendo perchè crediamo che la solidarietà debba andare oltre la complicità. La solidarietà deve sapersi relazionare anche con tutti quei settori e ambiti che non sono stati coinvolti nella mobilitazione fino a ieri ma che di fronte a tutto questo possono capire perchè 300 studenti si erano barricati dentro il proprio liceo per protestare contro la Buona Scuola di Renzi oltre che per validi motivi interni alla scuola come l’assenza delle scale antincendio. Che più in generale possono comprendere quanto oggi ogni spazio di mediazione sia stato cancellato e che non esiste altra via che quella della lotta!

CPA Fi Sud

I commenti sono chiusi.