Sabato 26 Gennaio
Sgrana e (Tra)Balla 2019
Tre Giorni in Un Giorno d’Inverno

49342086_2205460756144810_2999372123190853632_nSGRANA & (TRA)BALLA – TRE GIORNI IN UN GIORNO D’INVERNO

Sabato 26 Gennaio Sgrana e Traballa in un giorno d’inverno! Un nuovo anno e una nuova edizione dello Sgrana & (Tra)Balla, la tre giorni di musica popolare al CPA Firenze Sud, diventata ormai un punto di riferimento per gli amanti di musica folk in tutta Italia! Questa volta, però, l’attesa ci sembrava davvero troppa, e così, prima della 17a edizione, che si terrà come al solito a maggio, abbiamo deciso di proporvi una 16a edizione e 1/2, o meglio una…
TRE GIORNI IN UN GIORNO D’INVERNO!
Per un giorno torneranno al CPA le musiche popolari, i balli, i sapori e il calore che solo quei tre giorni sanno regalare, dal pomeriggio, col consueto aperitivo fino a tarda notte coi balli, questa volta nella nostra sala concerti, passando per l’immancabile cena!

Ore 18:00 – DanzeassuD laboratorio di danze :

Laboratorio tenuta da Annalisa Prota, un’immersione nella cultura musicale del sud Italia attraverso lo studio di alcune delle sue espressioni coreutiche più rilevanti: PIZZICA PIZZICA, TARANTE E TARANTELLE entreranno a far parte del nostro immaginario, così come per secoli sono state e ancora oggi sono vive e presenti nell’immaginario e nel vissuto delle genti del Sud.

Le Figliole

“Nostra patria è il mondo intero, nostra legge la libertà”
Il progetto delle Figliole nasce tra amiche durante le ultime note di un Cantarmaggio. La passione c he ci accomuna per la musica popolare, la curiosità di scoprire e conoscere nuove tradizioni e la voglia di cantare e raccontare le loro storie, ci ha spinto ad iniziare questo percorso che vede protagonista la musica proveniente da tutto il mondo. Testi, suoni e ritmi diversi ma che parlano nella lingua comune delle emozioni e delle esperienze quotidiane. Canti che raccontano il cammino della nostra storia e in cui tutti ci possiamo riconoscere.

De’ Soda Sisters :

MUSICHE POPOLARI DALLA COSTA LIVORNESE
Proponiamo un repertorio di vecchie canzoni popolari e di lotta appartenenti alla tradizione soprattutto toscana con una particolare attenzione a cercare le canzoni della costa livornese, che ri-arrangiamo nel nostro personale stile. Stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti contadini e melodie del passato. Ci piace chiamare il nostro genere AGRIFOLK, perché sottolinea le nostre radici legate alla terra.

O’ Brian Bombers :

Tradizione irlandese in musica.Attivi da Febbraio 2012, gli O’ Brian Bombers nascono quando un Violino, un Sax (poi dimagrito e divenuto un Tin Whistle) e una Batteria sognano insieme di fondare un gruppo irish folk.Le influenze dei Bombers variano dai Chieftains ai Dubliners, dai Pogues ai Gaelic Storm, dai Corrs agli Irish Rovers, alle ballate, gighe e reels tradizionali irlandesi, tutto rigorosamente arrangiato nei dettagli per rendere al meglio l’allegria e l’atmosfera degli irish pub che si rispettano. Le danze, le risate e la buona musica sono assicurate!

PopulAlma :

“I PopulAlma sono un gruppo di musica etnopopolare, nato in Toscana dall’incontro di musicisti provenienti da varie regioni del sud Italia. Il progetto PopulAlma si propone di tramandare e promuovere canti e musiche della tradizione popolare italiana e la diversa provenienza dei componenti permette di creare sfumature colorite e vivaci, con una ricca rivisitazione della tradizione e un repertorio ampio, dove primeggiano pizziche salentine, tammorriate campane, tarantelle siciliane, calabresi e lucane.

Lou Tapage :

Il viaggio inizia alle porte del 2000 nel sud ovest del Piemonte, su quelle montagne dove si uniscono mare e pianura, Francia e Italia: una terra di confine in cui l’unirsi e il confondersi di lingue e tradizioni dà vita ad un mosaico di differenti voci, colori, suoni, un frastuono che tradotto in musica e in Occitano-Provenzale porta il nome Lou Tapage.Un gruppo rock figlio del Folk – contaminato da un discreto numero di padri ignoti – la cui musica spazia dal ritmo dei balli popolari alle arie irlandesi, dal cantautorato italofrancese alla musica celtica,il tutto legato da un filo conduttore che è proprio lo stile eclettico e personale con il quale i Lou Tapage da 10 anni a questa parte suonano in giro per l’Europa.

I commenti sono chiusi.